Il boom della farmaceutica: negli ultimi 10 anni la spesa per i medicinali Ssn è cresciuta più del doppio di quella totale. E i ticket sono aumentati di quasi il 150%

Tra il 2008 e il 2018 la spesa per i farmaci è aumentata del 21,9% a fronte di un incremento della spesa sanitaria complessiva del Ssn del 9%. Nel decennio crescita a doppia cifra anche per beni e servizi (+15%) e medicina di famiglia (+13%), in calo invece quella per il personale del Ssn (-1%). E per il ticket sui medicinali si registra una vera e propria escalation: dai 648 milioni del 2008 a 1,6 miliardi del 2018

Se negli ultimi anni la dinamica della spesa sanitaria pubblica ha fatto segnare un’indubbia frenata rispetto agli incrementi record dei primi decenni post istituzione del Ssn, lo stesso non si può dire per i farmaci. Prendendo a riferimento il periodo 2008-2018, a fronte di un incremento del totale della sanitaria pubblica del 9%, la farmaceutica targata Ssn ha registrato un balzo del 21,9% (+4 mld), praticamente due volte e mezzo la percentuale di crescita della spesa sanitaria pubblica complessiva nello stesso periodo.

Un vero e proprio boom, accompagnato anche dalla parallela e ancora più incisiva crescita del ticket farmaceutico a carico dei cittadini che è passato dai 648 milioni del 2008 a 1,6 miliardi nel 2018, con un incremento del 147%.

Se andiamo a verificare questi trend di crescita con altri comparti sanitari in base ai dati della Ragioneria dello Stato, scopriamo che la farmaceutica non ha eguali. Nessuna altra voce di spesa ha superato la soglia del 20%, con i beni e servizi che, seppur con un incremento a due cifre, si fermano a un + 15%, passando dai 19,8 miliardi del 2008  ai 22,9 miliardi del 2018.

[continua…]

Amgen sigla accordo da $2,7 mld con BeiGene per ampliare la presenza in Cina
Vitamina D - chiarimenti sulla Nota 96

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde