Forniture farmaci a rischio per il caro energia-carburante

Negli ultimi due anni, da febbraio 2020 a marzo 2022, le Aziende di Federfarma Servizi hanno effettuato 35 milioni di consegne in Italia. I chilometri percorsi sono pari a oltre 350 milioni, tutti senza alcuna agevolazione in rapporto al prezzo dei carburanti.

La situazione appare al momento critica e Antonello Mirone, Presidente Federfarma Servizi, lancia l’allarme: “A queste condizioni non possiamo garantire la disponibilità dei farmaci nelle consuete modalità”.

La situazione è tanto preoccupante da spingere l’Associazione Nazionale di rappresentanza delle Aziende della Distribuzione Intermedia del farmaco a costituire un’unità di crisi per far fronte alle gravi e profonde difficoltà economiche.

Mirone aggiunge che l’impegno è stato sempre massimo per garantire alle farmacie 2,4 milioni di vaccini, 17 milioni di tamponi e oltre 160 milioni di mascherine. L’aiuto verso il Paese per il superamento delle fasi più critiche e delicate della pandemia è stato costante ed è costato grandi sacrifici economici. Oggi, chiede Mirone, “il sostegno giustamente riconosciuto alle Farmacie deve essere esteso anche al nostro comparto, o l’intero sistema rischia di tracollare”.

AstraZeneca acquisisce TeneoTwo per 1,26 miliardi di dollari
Covid, medici famiglia: 'corsa ad antinfiammatori? Professionisti vigilino'

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde