Fitoterapici: crescita del 6,4% in due anni e volume d’affari di 2,5 miliardi

I prodotti fitoterapici stanno segnando una crescita importante. Secondo le analisi di Iqvia, negli ultimi due anni il comparto è cresciuto del 6,4% e vale oggi 2,5 miliardi di euro, rappresentando il 10% del fatturato totale del mercato farmaceutico in Italia (inclusi i farmaci etici) e il 35% dei farmaci Otc.

Le specialità fitoterapiche

La fitoterapia abbraccia diverse tipologie di prodotti, venduti in farmacia e parafarmacia, che si suddividono in: specialità medicinali con o senza obbligo di ricetta, preparati galenici e integratori alimentari. Dalle rilevazioni di Iqvia, che ha comparato il fatturato dell’ultimo anno mobile (dal 1 aprile 2018 al 31 marzo 2019) con lo stesso periodo di due anni fa (dal 1 aprile 2016 al 31 marzo 2017), emergono trend di crescita interessanti, soprattutto per quello che riguarda i farmaci da banco (Otc) e i cosmetici.

Antidepressivi in Italia, nel 2017 venduti oltre 35 milioni di confezioni
FDA: approvato eculizumab per il trattamento della Neuromielite ottica

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde