Biotech: calano i finanziamenti

Rallentano i finanziamenti in favore delle aziende Biotech dopo un decennio di crescita. È quanto emerge dai dati condivisi da Biopharmadive si nota un’effettiva decrescita in relazione alle IPO, offerte pubbliche iniziali che portano le società alla quotazione in borsa.

La presenza nei mercati pubblici offre infatti un accesso a grandi somme di denaro, utili per effettuare investimenti sullo sviluppo clinico. Parallelamente, anche i finanziatori hanno maggiori opportunità di guadagno e creare eventualmente nuove biotech.

Il mercato si è mostrato poco ricettivo rispetto al settore fino al 2013, anno in cui si è riacceso un interesse verso tale ambito. Questo trend sembra essersi arrestato con il conseguente crollo delle azioni delle nuove società pubbliche per la fine del 2021.

Emorragia nel SSN: spariti dal SSN 42mila dipendenti e MMG
Vaccino anti Covid e sordità improvvisa: fake news?

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde