Aumento del 155% nel Consumo di Integratori per Benessere Mentale e Sonno

Negli ultimi 10 anni, l’Italia ha registrato un impressionante aumento del 155% nel consumo di integratori alimentari legati al benessere mentale e al sonno, secondo i dati forniti dall’Associazione Italiana Medicina del Sonno (AIMS). Attualmente, circa 13,4 milioni di persone nel paese soffrono di disturbi del sonno, un fenomeno spesso attribuito allo stress, allo stile di vita frenetico e all’alimentazione scorretta.

Per affrontare questa problematica, sempre più persone stanno ricorrendo agli integratori alimentari. Secondo un’analisi condotta da Integratori & Salute basata sui dati di New Line Ricerche di Mercato, le vendite di integratori per il benessere mentale e i disturbi del sonno sono aumentate in volume del 155% nell’ultimo decennio. Nel 2023, sono state vendute in Italia 9,6 milioni di confezioni di questi integratori, con un valore complessivo di 146 milioni di euro.

La pandemia da COVID-19 ha ulteriormente accentuato questa tendenza, causando un aumento significativo dei problemi legati al sonno e all’ansia. Secondo uno studio del Future Concept Lab, il 65% degli italiani ritiene gli integratori alimentari un supporto importante per il mantenimento del benessere psicofisico, con il 20% che li considera estremamente utili nel contrastare i disturbi del sonno.

Prodeco Pharma a sostegno del benessere femminile
Bayer e Google Cloud lanciano Piattaforma AI per Radiologi

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde