Vaccino Covid e tagli alle consegne: le precisazioni di AstraZeneca

La campagna di vaccinazione anti Covid e, in particolare, i ritardi nelle forniture delle dosi da parte delle aziende farmaceutiche, continuano a far discutere.

Nel corso degli ultimi giorni, sono state numerose le news relative a presunti tagli alle consegne, previste per l’Italia, del farmaco di AstraZeneca, pari ad un -15%.  L’azienda farmaceutica ha dunque diffuso un comunicato per chiarire la situazione.

AstraZeneca precisa che sta lavorando per rispettare l’impegno preso con l’Italia che prevede la consegna di 4,2 milioni di dosi nel primo trimestre. Al momento le dosi consegnate sono di 1 milione. Si ribadisce inoltre all’interno della nota che i processi produttivi legati a prodotti biologici presentano elevate complessità e fattori che possono incidere sulla data, la frequenza ed il numero di dosi previste a causa dei test di qualità effettuati su ogni lotto prima della messa in commercio.

CDMO farmaceutico: tra opportunità e resistenza al cambiamento
Il 77% degli italiani favorevoli all'acquisto online di farmaci etici

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde