Le top 20 aziende farmaceutiche per ricavi nel 2022

Pfizer è la prima azienda del settore biofarmaceutico a superare i 100 miliardi di dollari di fatturato annuo, in larga misura proprio grazie ai suoi prodotti COVID-19.

Il suo COVID-19 Comirnaty, in partnership con BioNTech, ha guadagnato 37,8 miliardi di dollari e l’antivirale orale Paxlovid 18,9 miliardi di dollari. Il fatturato di Pfizer senza i trattamenti COVID-19 è stato di 43 miliardi di dollari, in linea con le vendite dell’azienda prima della pandemia.

L’azienda ha sostituito Johnson & Johnson nella classifica delle società del settore in base ai ricavi. Tuttavia, con l’imminente scorporazione di J&J per quanto riguarda la consumer health, si attende una signoficativa riduzione del totale.

Pfizer prevede un fatturato compreso tra 67 e 71 miliardi di dollari nel 2023 mentre Novo Nordisk ha registrato l’aumento più significativo (+26%), seguita da Merck (+22%), AstraZeneca (+18%) e AbbVie (+17%).

GSK e BioNTech hanno segnato invece un calo significativo dei ricavi, mentre Viatris è uscita dalla classifica dei primi 20 produttori.

Il Ghana approva secondo vaccino contro la malaria
GSK verso il primo nuovo antibiotico per le IVU in 20 anni

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde