Takeda, Astellas e Sumitomo Mitsui Banking annunciano una partnership

Tre giganti farmaceutici giapponesi, Takeda Pharmaceutical, Astellas Pharma e Sumitomo Mitsui Banking, hanno annunciato una partnership senza precedenti per stimolare la ricerca farmaceutica nel loro paese d’origine e affrontare il declino recente nell’innovazione farmaceutica.

La nuova joint venture, ancora senza nome, avrà il compito di incubare i primi programmi di scoperta di farmaci principalmente in Giappone e trasformarli in nuove terapie. Sarà guidata dal veterano dell’industria farmaceutica Toshio Fujimoto, fondatore di iPark Institute, uno spin-out di Takeda, e avrà sede presso lo Shohan Health Innovation Park.

L’obiettivo della joint venture è far progredire la ricerca accademica in Giappone e affrontare la sfida del calo delle sperimentazioni cliniche e del numero di nuovi farmaci sviluppati nel paese negli ultimi anni. Ciò è stato evidenziato da un rapporto di Iqvia che ha mostrato una diminuzione del numero di sperimentazioni avviate dalle aziende giapponesi e una riduzione nella quota di sperimentazioni cliniche nel Paese.

La joint venture coprirà l’intero processo di scoperta dei farmaci, incubando la ricerca iniziale in Giappone e fornendo supporto per la formazione di startup farmaceutiche di alto livello. Takeda, Astellas e Sumitomo si aspettano di lanciare rapidamente le nuove attività di incubazione una volta finalizzati tutti i dettagli, con il lancio previsto per la metà dell’anno.

Questa iniziativa rappresenta un importante passo avanti nel rilancio della ricerca farmaceutica giapponese e potrebbe avere un impatto significativo sull’industria globale dei farmaci nel prossimo futuro.

Trend Fusioni e Acquisizioni nel Pharma & Life Sciences: Report PwC 2023
Chiesi: Fatturato 2023 supera i 3 mld di euro, premiato il nuovo modello operativo

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde