Super accordo da 1,3 miliardi tra Novartis e Artios Pharma

Novartis ha chiuso un super accordo da 1,3 miliardi di dollari con la svizzera Artios Pharma. L’obiettivo è quello di lavorare allo sviluppo di tecnologie da applicare all’ambito radio-oncologico.

In particolare, le attività saranno incentrate sulla ricombinazione tra il farmaco Dna damage response (Ddr) di Artios e le terapie a radioleganti di Novartis per sviluppare nuovi composti in grado di impedire alle cellule tumorali danneggiate di riparare il loro Dna grazie al processo denominato “letalità sintetica”.

Novartis verserà 20 milioni di dollari in anticipo per l’acquisizione di diritti esclusivi su tre obiettivi Ddr, cui seguiranno ulteriori 1,3 miliardi per royalties e milestones raggiunte.

Le industrie farmaceutiche dovrebbero fare comunicazione pubblica?
Corruzione nella aziende sanitarie. A che punto siamo in Italia?

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde