Smartphone Xiaomi verso il riconoscimento dei farmaci

Il colosso cinese della telefonia Xiaomi ha brevettato una tecnologia che, tramite l’utilizzo della fotocamera, consente l’identificazione dei farmaci e la loro composizione. Non sono state rilasciate dichiarazioni ufficiali dall’azienda ma, in base ai pochi dati rilevati, la tecnologia si avvale probabilmente dell’intelligenza artificiale.

Se l’intenzione di Xiaomi fosse orientata verso un’applicazione legata al mondo degli smartphone, si tratterebbe di una assoluta novità. Lo scopo sembra legato ad un miglior controllo e una miglior gestione dei medicinali da assumere, con particolare riferimento alla popolazione più anziana o con patologie.

Come anticipato, la tecnologia è ancora in fase di brevetto. Non sono arrivate conferme da parte di Xiaomi.

Truffa per 10 milioni ai danni di Roche
Mancano volontari: slitta l'ok al monoclonale di Toscana Life Sciences

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde