Roche e Spark Therapeutics, arrivano i “sì” degli antitrust Usa e Uk

la Federal trade commission ha terminato le indagini e ha approvato l’acquisizione senza riserve così come la Competition and markets authority (Cma) britannica

Erano attesi e sono arrivati per l’accoppiata Roche e Spark Therapeutics. L’acquisizione da 4,3 miliardi di dollari riceve l’ok sia negli Stati Uniti che in Gran Bretagna e quindi il fatidico “sì” per l’operazione di controllo del 100% della società statunitense a opera di quella svizzera è ormai suggellato.

L’annuncio quasi un anno fa

L’annuncio dell’acquisizione è arrivato a febbraio 2019. La multinazionale svizzera, in quell’occasione aveva messo sul tavolo quattro miliardi di dollari per un valore di 114,50 dollari ad azione. La transazione rappresentava un premio del 122% per la chiusura in borsa di Spark del 22 febbraio 2019. Come in casi analoghi è necessaria però l’autorizzazione degli enti di vigilanza. In particolare, la Federal trade commission ha terminato le indagini e ha approvato l’acquisizione senza riserve. A causa dell’esame dettagliato da parte delle due autorità, Roche ha dovuto più volte prolungare i termini della sua offerta pubblica di acquisto, scaduta il 16 dicembre. Qualche ora prima dell’ok americano è arrivato quello della Competition and markets authority (Cma) britannica.

[continua…]

Dall'acido ialuronico nuove prospettive di cura contro i tumori
Manovra, via libera dal Senato: le novità per il settore della salute

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde