Pfizer condannata: farmaco Parkinson causa ludopatia

La Corte d’Appello di Milano ha condannato Pfizer ad un risarcimento di mezzo milione di euro a causa degli effetti causati dal farmaco Cabaser ai danni di un sessantenne. Si tratta di un medicinale contro il Parkinson che paziente ha assunto dal 2001 al 2006.

In questo lasso di tempo il sessantenne, residente in Centro Italia, ha sviluppato una dipendenza dal gioco d’azzardo diventando un giocatore compulsivo. Le cifre spese sono state considerevoli nonostante non avesse mai manifestato in precedenza una particolare inclinazione al gioco o ludopatia. Inoltre, il paziente ha lasciato il lavoro in quanto ha sottratto all’azienda all’interno della quale era impiegato la cifra di 100mila euro.

Esitanza vaccinale: la storia ci insegna cosa non fare
Delocalizzazione e frammentazione: il settore farmaceutico in Italia è poco accogliente

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde