Nuova acquisizione per Bristol-Myers Squibb: per 74 miliardi acquista Celgene

La pioniera dell’immunoterapia si unisce all’azienda leader nelle terapie rivolte ai disturbi cardiovascolari.
Con questa acquisizione, come citato in una nota, si darà il via a “una società leader nella biofarmaceutica, ben posizionata per rispondere alle esigenze di persone affette da cancro, malattie infiammatorie e immunologiche, patologie cardiovascolari attraverso farmaci innovativi di alto valore e capacità scientifiche all’avanguardia”.

Farmaci orfani, novità introdotte dalla legge di bilancio 2019
Guido Silvestri candidato alla presidenza dell’Istituto Superiore di Sanità. Dura la reazione del Codacons

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde