Novartis propone ex CEO di Bristol Myers come presidente del CdA

Novartis ha annunciato un aumento delle sue guidance per il 2024 dopo aver chiuso il primo trimestre con risultati solidi. Le vendite nette nel primo trimestre sono state di 11,8 miliardi di dollari, con una crescita del 10% rispetto all’anno precedente e un contributo significativo dal volume. L’utile netto è aumentato del 25%, raggiungendo i 2,7 miliardi di dollari, trainato principalmente da un miglioramento dell’utile operativo.

Il CEO di Novartis, Vas Narasimhan, ha commentato positivamente la performance dell’azienda nel primo trimestre, sottolineando una crescita ampia e una forte espansione del margine core. Grazie a questi risultati positivi, l’azienda ha rivisto al rialzo le sue guidance per l’intero anno 2024. Ora prevede una crescita delle vendite nette e un incremento del reddito operativo.

Inoltre, Novartis ha annunciato che il mandato di 12 anni di Joerg Reinhardt come presidente del consiglio di amministrazione terminerà come previsto nel 2025, quando Reinhardt andrà in pensione e non sarà più disponibile per la rielezione.

Il consiglio di amministrazione ha proposto la nomina di Giovanni Caforio, ex CEO di Bristol Myers Squibb, come nuovo presidente. Caforio ha una vasta esperienza nel settore farmaceutico, avendo ricoperto diversi ruoli senior presso Bristol Myers Squibb prima di diventare CEO nel 2015.

Leggi l’articolo tradotto in italiano da Google

Leggi l’articolo originale in lingua inglese

Nuovo Farmaco contro la Pressione alta: solo due Iniezioni all'anno
AstraZeneca e Merck pronte a dominare il mercato PARP: più di 100 studi in corso

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde