Novartis acquisisce Chinook per 3,2 miliardi di dollari

Novartis rafforza il suo impegno nel campo delle malattie renali con l’acquisizione dell’azienda americana Chinook Therapeutics. L’accordo, del valore di 3,2 miliardi di dollari (circa 2,9 miliardi di euro), fa parte della strategia di Novartis di sviluppare farmaci innovativi nel settore e ampliare il proprio portafoglio di malattie renali.

Chinook Therapeutics è un’azienda biofarmaceutica in fase clinica che sta sviluppando due farmaci avanzati per la nefropatia da IgA (IgAN), una malattia renale cronica rara e progressiva. L’acquisizione permetterà a Novartis di combattere in modo più efficace questa malattia devastante, che colpisce principalmente i giovani adulti e può portare alla dialisi o al trapianto di rene.

Secondo i termini dell’accordo, i possessori di azioni di Chinook riceveranno 40 dollari per azione in contanti al momento della chiusura dell’operazione, oltre a un diritto di valore contingente di 4 dollari per azione, pagabile in contanti al raggiungimento di determinate tappe normative.

La transazione dovrebbe essere completata nella seconda metà del 2023, previa approvazione degli azionisti di Chinook e delle autorità regolatorie. Fino alla chiusura dell’operazione, Chinook continuerà a operare come società indipendente.

Forbes: integrare dati e AI per guidare il business delle farmaceutiche
Takeda punta su Italia, 22 mln di euro per stabilimento Rieti

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde