MSD Italia sul podio della classifica Best Workplaces Italia 2020

MSD Italia sale sul podio della classifica Best Workplaces Italia 2020 delle aziende con più di 500 dipendenti, posizionandosi al terzo posto, dietro due importanti realtà imprenditoriali quali American Express Italia e Hilton, e prima tra le aziende farmaceutiche.

“Essere un Best Workplace – dice Nicoletta Luppi, Presidente e Amministratore Delegato di MSD Italia ‐ è sempre motivo di orgoglio, ma quest’anno in modo particolare, perché abbiamo ulteriormente scalato la classifica generale salendo sul podio al terzo posto e raggiungendo lo straordinario obiettivo di essere primi nel settore farmaceutico. Questo testimonia l’impegno che quotidianamente ciascuno di Noi ha profuso nell’ultimo anno per migliorarci e mettere sempre più la Persona al centro di ogni nostra azione sia diretta all’interno dell’organizzazione, che all’esterno con i nostri principali interlocutori”.

“Adesso ci aspetta una nuova sfida – prosegue Nicoletta Luppi – ancora più grande, dettata dalla nuova realtà che stiamo vivendo: consolidare un modello organizzativo già in atto, dove le Persone sono ancora più protagoniste e continuare a coniugare innovazione, cura, benessere e sicurezza. Senza lasciare mai indietro nessuno secondo i principi dell’inclusione, dell’eticità e della responsabilità sociale che sono i principi ispiratori delle nostre Risorse Umane. Al tempo stesso, senza smettere di pensare anche oltre le mura della nostra Azienda per testimoniare concretamente la nostra vicinanza al Sistema Paese nell’attuale situazione di emergenza sanitaria, sociale ed economica”.

In queste ultime settimane, MSD Italia si è schierata al fianco delle Istituzioni italiane con la donazione di tecnologie e strumenti che consentono il monitoraggio, il trattamento e il controllo dei pazienti cronici da remoto (per aiutare a decongestionare le strutture sanitarie impegnate ad affrontare l’emergenza coronavirus), per un valore di mercato fino a 1,5 milioni di euro, e un contributo di 650 mila euro a favore della Croce Rossa Italiana per l’allestimento di ospedali da campo.

[continua…]

Dal 4 maggio inizia la Fase 2, ma siamo ancora lontani dalla fine del lockdown.
Farmaceutica, +41% export anche in bufera Covid

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde