Lundbeck entra nell’emicrania e acquisisce Alder per $2mld

La casa farmaceutica danese Lundbeck acquisirà Alder BioPharmaceuticals per 1,95 miliardi di dollari, aggiungendo alla sua pipeline un trattamento dell’emicrania in fase avanzata di sviluppo.

Alder è una piccola società biofarmaceutica con sede a Bothell, nello stato americano di Washington. E’ essenzialmente un’azienda mono prodotto incentrata su eptinezumab un inibitore sperimentale del CGRP, la classe di farmaci cui appartengono anche erenumab, galcanezumab e fremanezumab. La decisione dell’Fda circa l’approvazione del farmaco è attesa entro febbraio 2020.

Eptinezumab  è un anticorpo monoclonale sviluppato per prevenire l’emicrania mediante il blocco del recettore del peptide correlato al gene della calcitonina (CGRP, Calcitonin Gene-Related Peptide), che svolge un ruolo critico nell’instaurarsi della malattia.

Lundbeck pagherà 18 dollari per azione di Alder insieme ad un diritto aggiuntivo non commerciabile del valore di 2 dollari per azione se eptinezumab otterrà anche l’approvazione europea. Il pagamento concordato si traduce in un premio del 79% rispetto al prezzo di chiusura delle azioni di Alder di venerdì scorso. Le due società prevedono che l’operazione sia completata nel quarto trimestre del 2019.

[continua…]

Aderenza terapeutica: per i medici di famiglia la parola d’ordine è “semplificare”
Apre a Milano il primo Farmadrive italiano

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde