L’irlandese Mallinckrodt vicina alla bancarotta

Mallinckrodt Pharmaceuticals sarebbe vicina alla bancarotta in seguito alle numerose cause aperte sul territorio americano e legate al “caso oppioidi”. L’azienda si starebbe affidando al cosiddetto “Capitolo 11”, legge federale che consente alle imprese che versano in una situazione di grave crisi finanziaria di accedere ad una procedura di riorganizzazione. Questa procedura è paragonabile all’amministrazione controllata un tempo in vigore in Italia.

Il “caso oppioidi” ha coinvolto diverse società accusate di aver incentivato l’utilizzo di farmaci antidolorifici che avrebbero portato negli USA alla morte di 400 mila persone nell’ultimo ventennio. Mallinckrodt è chiamata a pagare 1,6 miliardi di dollari in spese giudiziarie per la vendita di medicinali oppiacei e la conseguente dipendenza dei consumatori dagli antidolorifici.

Farmaco da plasma guariti, in Usa primi pazienti per fase 3
Vaccino anti-Covid: Johnson&Johnson sospende la sperimentazione

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde