Lilly all’attacco del Covid-19 con un altro anticorpo monoclonale

Eli Lilly ha annunciato che il suo partner Junshi Biosciences ha somministrato un potenziale trattamento con un anticorpo neutralizzante sviluppato contro il COVID 19, al primo volontario sano arruolato.

Questo farmaco sperimentale, denominato JS016, è stato co-sviluppato da Junshi Biosciences e Lilly, con Junshi Biosciences che guida lo sviluppo in Cina. Lilly ha diritti esclusivi nel resto del mondo ed inizierà ad arruolare pazienti in uno studio complementare di Fase 1 negli Stati Uniti nei prossimi giorni. Entrambi gli studi di Fase 1 mirano a valutare la sicurezza, la tollerabilità, la farmacocinetica e l’immunogenicità di JS016 in soggetti sani a cui non è stato diagnosticato COVID-19.

Questo è il secondo anticorpo neutralizzante di Lilly che entra negli studi clinici, dopo LY-CoV555 che recentemente è entrato nella Fase 1 e che attualmente si sta testando in pazienti COVID-19 ospedalizzati.

Lilly sta mettendo in opera un programma di sviluppo clinico su di un portfolio completo di monoterapia e di regimi di combinazione anticorpale (questi ultimi spesso indicati come “cocktail” di anticorpi) al fine di capire quale fornisca la migliore efficacia e tollerabilità nei pazienti. Questi cocktail includeranno JS016, LY-CoV555 e altri anticorpi attualmente in fase di sviluppo preclinico.

[continua…]

Gruppo di ricerca italiano scopre una molecola “blocca” mieloma multiplo
Spesa farmaceutica: Nei primi 2 mesi del 2020 quella di Asl e ospedali già fuori budget per 800 milioni.

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde