La tedesca Merck KGaA acquisisce da Novartis i diritti su farmaco sperimentale per osteoartrosi

Merck KGaA chiude un accordo di out-licensing con Novartis per lo sviluppo di M6495, farmaco sperimentale rivolto alla cura di osteoartrosi, per il valore di circa 450 milioni di euro (530 milioni di dollari).

Sulla base degli accordi stabiliti, Novartis manterrà piena responsabilità per quanto concerne la fase di sviluppo del farmaco M6495 e anche in rapporto alla sua futura commercializzazione, rivolta ai pazienti OA. Attualmente il farmaco è in “Fase II-ready” ed è già stato testato su un gruppo di 54 volontari sani evidenziando buoni risultati. Si tratta di un’iniezione sottocutanea da assumere per autosomministrazione, in grado di supportare la funzionalità delle articolazioni del ginocchio, riducendo al contempo il dolore nel paziente.

Il Nobel per la chimica a Charpentier e Doudna per la scoperta di Crispr-Cas9
Truffa farmaci, Mylan patteggia a Milano e risarcisce 1,3 mln

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde