La nutraceutica batte anche il Covid – il progetto di Kolinpharma

Continua a crescere un settore che punta sempre di più sul canale farmacie, come dimostra il caso della PMI innovativa Kolinpharma.

In Italia aumenta il peso del comparto nutraceutica, prodotti con principi nutritivi contenuti negli alimenti che hanno effetti benefici sulla salute: negli ultimi dodici mesi mobili il mercato degli integratori alimentari riporta una crescita a valore del 2% raggiungendo un giro d’affari di oltre 3,5 miliardi di euro per un totale di 258 milioni di confezioni vendute, con una spesa a persona pari a 41 euro, la più alta in Europa. E il ruolo della farmacia come principale canale distributivo si conferma con una quota a valore dell’ 84%, seguono la parafarmacia e la GDO con uguali quote pari all’8%.

Si apre al canale farmacia, con una linea di prodotti dedicati, anche Kolinpharma, la PMI innovativa quotata sul mercato Aim Italia, operante nel settore nutraceutico che sta trasformando il settore seguendo i principi dell’etica, della trasparenza e dell’eccellenza.

La nuova linea si chiama KIP®Pharmacy, che segna il debutto di una nuova ed ulteriore strategia commerciale sempre più vicina al consumatore finale e ai farmacisti.

Un progetto che ha trovato nei cambiamenti del mercato generati dalla pandemia, un acceleratore, con la necessità di “offrire risposte concrete alle nuove esigenze del mercato e ai bisogni dei consumatori”, spiega Rita Paola Petrelli, presidente di Kolinpharma. Il primo prodotto della nuova linea a debuttare, da settembre 2020, in farmacia è il Kip®Kit: contenente una mascherina lavabile e riutilizzabile, un igienizzante per le mani e l’ultimo nato dalla ricerca Kolinpharma, KIP®Flu, integratore alimentare contenente estratti vegetali, vitamine, minerali e probiotici.

[continua…]

A sud del farmaceutico, l’industria regge a Covid e prepara il rilancio
SMA, duello a tre Biogen, Novartis e Roche

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde