Humira di Abbvie: l’azienda analizza i futuri scenari

Sono ormai una dozzina le aziende schierate per proporre versioni biosimilari di Humira. AbbVie sta quindi cercando di analizzare la situazione che si presenterà nel 2023, anno temuto in cui decadrà di esclusività del farmaco più venduto di tutti i tempi, che ha generato oltre 200 miliardi di dollari di entrate.

Il caso Humira è stato al centro del dibattito nel corso della recente Morgan Stanley Global Healthcare Conference, in cui il Chief Commercial Officer di AbbVie, Jeff Stewart, ha fornito qualche dettaglio rispetto alle strategie aziendali per affrontare la concorrenza.

In prima linea tra i competitor troviamo Amgen, prima azienda che avrà la possibilità di mettere in discussione Humira in quanto il suo biosimilare, Amjevita, sarà lanciato già al gennaio 2023.

Leggi l’articolo tradotto in italiano da Google

Leggi l’articolo originale in lingua inglese

SLA: Torino unica città in Italia a sperimentare Tofersen
Integratori: farmacie restano il canale preferito, soffre l'online

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde