GSK acquista anticorpi monoclonali per il trattamento di Alzheimer e Parkinson

GlaxoSmithKline ha chiuso un accordo da 700 milioni di dollari in anticipo in favore di Alector, azienda biotech americana. La collaborazione sarà incentrata sullo sviluppo di due anticorpi monoclonali destinati al trattamento di morbo di Alzheimer, Parkinson e alcune condizioni neurodegenerative.

Alector riceverà ulteriori 1,5 miliardi di dollari in rapporto a sviluppo clinico, raggiungimento di milestones e lancio commerciale e normativo.

“La nostra attenzione per la genetica umana e la scienza del sistema immunitario ci fornisce intuizioni uniche sul potenziale di obiettivi come la progranulina per aiutare i pazienti con una serie di malattie neurodegenerative”. Sono queste le parole di Hal Barron, Chief Scientific Officer e Presidente R&D di GSK, il quale si è espresso in maniera particolarmente soddisfatta circa la collaborazione con i professionisti di Alector.

Mercato della farmacia: farmaco con ricetta torna ai consumi del 2020
Scoperta correlazione tra osteoporosi e inquinamento

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde