Fidia Farmaceutici rafforza la presenza in Ginecologia con l’acquisizione di sei Brand da Sanofi

Fidia Farmaceutici ha annunciato un’importante acquisizione, firmando un accordo con Sanofi per l’acquisto di sei brand di medicinali ginecologici. L’operazione, che sarà completata nella seconda metà del 2024, è stata interamente autofinanziata e mira a rafforzare la presenza internazionale di Fidia, specialmente nel settore della ginecologia.

L’acquisizione include farmaci di alto valore terapeutico come il metronidazolo e il clomifene, utilizzati per trattare diverse condizioni ginecologiche e inclusi nella lista dei farmaci essenziali dell’OMS. Questi prodotti saranno distribuiti in oltre 50 paesi, tra cui l’Egitto, la Turchia, l’Arabia Saudita, il Marocco e la Francia, e nuovi mercati come l’Africa Sub-sahariana, dove Fidia intende espandere la sua presenza.

Questa operazione segna la terza acquisizione di Fidia nel 2024, dopo l’acquisto del business oftalmico di Sanifarma e un accordo commerciale con Novartis. La crescita di Fidia nel 2023 è stata significativa, con un fatturato di 463,5 milioni di euro, segnando un aumento del 12,5% rispetto all’anno precedente. L’Italia resta il mercato principale, ma la crescita è stata robusta anche in Europa, Medio Oriente e Nord Africa.

Il CEO di Fidia, Carlo Pizzocaro, ha sottolineato l’importanza della diversificazione del portfolio e dell’espansione internazionale come chiavi del successo aziendale. Fidia continua a investire nella ricerca e sviluppo, destinando il 6% del fatturato a progetti innovativi nei centri di ricerca di Abano Terme e Noto.

Nuove misure del Governo per ridurre le liste d'attesa: abolito il tetto di spesa dal 2025
AIFA: nuove regole per variazioni di Tipo I nelle autorizzazioni dei farmaci

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde