Denuncia di Whistleblower: GSK ha Nascosto i Rischi Cancerogeni di Zantac per Decenni

In una svolta significativa nella controversia su Zantac, Valisure, il laboratorio che ha sollevato le prime preoccupazioni sui rischi cancerogeni del farmaco nel 2019, ha presentato una denuncia di un whistleblower contro GSK. Valisure sostiene che GSK abbia “consapevolmente e deliberatamente mentito alla FDA” per ottenere l’approvazione di Zantac nel 1983, nascondendo il legame del farmaco con il cancerogeno N-nitrosodimetilammina (NDMA) con dati falsi.

La denuncia, recentemente resa pubblica, afferma che GSK era a conoscenza del rischio di NDMA da studi precedenti, ma ha nascosto queste informazioni. GSK ha respinto la denuncia definendola infondata, etichettando Valisure come un “laboratorio guidato da litigi” e affermando che i loro test del 2019 su Zantac sono stati ritenuti difettosi dalla FDA e da un giudice federale.

Nonostante la difesa di GSK, la denuncia aggrava i problemi legali dell’azienda. L’anno scorso, un rapporto di Bloomberg ha confermato alcune delle accuse di Valisure, rivelando gli sforzi di GSK per sopprimere i risultati di uno studio critico del 1982. Valisure accusa anche GSK di aver distrutto prove relative a Zantac durante le cause legali in corso.

La denuncia di Valisure cerca di recuperare potenzialmente miliardi di dollari per i contribuenti da presunti rimborsi falsi per Zantac. Questa denuncia si aggiunge alle sfide di GSK, che continua ad affrontare migliaia di reclami per lesioni personali, che secondo gli analisti potrebbero costare all’azienda circa 5 miliardi di dollari per essere risolti.

Telemedicina in Italia: sfruttate solo l'1-5% delle potenzialità
Farmacia: i Mercati e le Aziende al Top ad Aprile 2024

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde