Covid-19, Angelini: “Fino a oggi donate 20 tonnellate di gel a Regioni e Protezione civile”

È l’iniziativa del gruppo a supporto della lotta al nuovo coronavirus. Dalla fondazione anche un milione di euro per l’ospedale Lazzaro Spallanzani, servirà a finanziare il progetto di automatizzazione della diagnostica delle malattie infettive dei laboratori di ricerca virologica

L’emergenza Covid-19 ha portato a una richiesta inaspettata, da parte del mercato, di gel disinfettanti e igienizzanti. Per questo motivo aziende come Angelini Pharma (produttrice del marchio Amuchina) hanno intensificato la produzione del presidio in tutti gli stabilimenti italiani.

Le donazioni

In Italia, l’azienda ha donato 10mila flaconi di gel mani a settimana a Lombardia e Veneto. Con l’evolversi della pandemia, la donazione ha coinvolto anche la Protezione Civile con 240mila flaconi di disinfettante gel mani: complessivamente oltre 20 tonnellate finora.

Angelini, la produzione

Per far fronte all’emergenza, Angelini sta producendo gel disinfettanti in quantità molto superiori alla norma, sia nello stabilimento di Casella che in quello di Ancona, dove la produzione del gel è aumentata a 20 turni a settimana. Peraltro, in questi giorni, il gruppo ha ottenuto l’autorizzazione da parte del Ministero della Salute di una nuova linea di produzione.

Covid-19, l’Oms lancia un mega trial globale con i quattro farmaci più promettenti
Virus, dal Gruppo Bracco oltre un milione di euro per combattere Covid-19

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde