Astrazeneca Italia con oltre 1000 dipendenti è ‘Top employers 2023’

Astrazeneca Italia si conferma ‘Top employers 2023‘ per il nono anno consecutivo. Lo rende noto la società, sottolineando che la filiale italiana dell’azienda biofarmaceutica ha ottenuto nuovamente il prestigioso riconoscimento attribuito alle aziende che creano eccellenti condizioni di lavoro per i propri dipendenti e dimostrano di applicare programmi di qualità per la formazione e lo sviluppo delle risorse umane.

AstraZeneca dimostra il suo impegno in Italia anche attraverso una crescita occupazionale che ha superato i mille posti di lavoro, di cui oltre 300 nella sede di Mind.

Le persone sono la chiave del successo e dell’innovazione per Astrazeneca – spiega il presidente e Ad Lorenzo Wittum-. A un anno dal nostro trasferimento al Milano Innovation District, vogliamo continuare a svolgere un ruolo chiave e strategico in Italia promuovendo la collaborazione all’interno di un network di aziende, start-up e istituzioni e lavorando in partnership pubblico-private per supportare il raggiungimento degli obiettivi di crescita, innovazione e sostenibilità del Paese. I

l benessere dell’azienda e la nostra capacità di innovare -aggiunge – dipendono dal benessere delle nostre persone: questo riconoscimento per 9 anni consecutivi rappresenta uno stimolo per continuare a dare priorità alle persone e al loro sviluppo“.

Nel 2022, l’impegno di Astrazeneca Italia sulle tematiche di inclusione, equità e diversità si è concretizzato anche nell’organizzazione di eventi interni. In particolare, lo scorso ottobre, è stata realizzata la ‘Power of diversity week‘, una settimana dedicata al racconto e al riconoscimento della diversità come valore e motore per la competitività aziendale attraverso il contributo di idee da parte di tutti per il raggiungimento degli obiettivi dell’organizzazione.

E ancora: nell’ottica dell’attrazione dei nuovi talenti, Astrazeneca si dimostra attenta anche alle nuove leve strategiche di sviluppo dell’innovazione e della crescita di tutta l’organizzazione puntando su aspetti che, come la sostenibilità ambientale, si stanno dimostrando sempre più centrali nelle scelte delle persone e che riguardano il loro benessere.

La presenza di Astrazeneca Italia all’interno di Mind ricopre un enorme significato in questo senso e il suo trasferimento conferma la volontà di far parte di un ecosistema fortemente innovativo e improntato al rispetto dei principi di economia circolare, con soluzioni che toccano da vicino la sfera del benessere delle persone.

Michela Barbarossa nominata Head of Legal & Compliance Officer IT del Gruppo Grünenthal Italia
Catania: informatore coinvolto in giro di mazzette

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde