Arriva sul mercato un nuovo gruppo industriale, nasce Biofarma Group

La nuova realtà industriale nata dalla fusione tra Biofarma e Nutrilinea vede anche la partecipazione di Apharm, Claire e Pharcoterm. Il gruppo è attivo nell’ambito della formulazione, produzione e confezionamento di integratori alimentari, dispositivi medici, farmaci a base di probiotici e cosmetici per conto terzi.

Si è conclusa il 12 febbraio l’operazione di fusione tra Biofarma e Nutrilinea, aziende italiane attive nello sviluppo e produzione di prodotti healthcare, che ha dato vita Biofarma Group, la nuova realtà industriale nell’ambito della formulazione, produzione e confezionamento di integratori alimentari, dispositivi medici, farmaci a base di probiotici e cosmetici esclusivamente conto terzi. Il nuovo Gruppo comprende anche altre tre realtà del settore: Apharm, Claire e Pharcoterm.

L’accordo e la nascita del nuovo soggetto industriale

Con 650 collaboratori in quattro stabilimenti produttivi distribuiti tra Friuli Venezia Giulia (il quartier generale è a Mereto di Tomba – UD), Lombardia e Veneto, questa nuova realtà ha un fatturato di 170 milioni di euro (nel 2019) e 170 linee di produzione e punta al rafforzamento anche a livello europeo. Attualmente il gruppo opera in oltre 40 Paesi del mondo e mira ad incrementare la propria presenza sul mercato globale dei prodotti salute e bellezza, con l’obiettivo di raggiungere un fatturato di 190 milioni di euro nel 2020. White Bridge Investments detiene il 70% delle quote del nuovo gruppo mentre il restante 30% appartiene a Germano Scarpa, attuale Presidente di Biofarma e Gabriella Tavasani, già titolari dell’azienda friulana, che continueranno a ricoprire un ruolo centrale nello sviluppo della neonata realtà industriale.

Blockbuster: ecco la top 11 del 2020
Come scegliere l'antidolorifico adatto?

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde