Amgen, con Otezla aumentano le vendite nel Q2

Grazie all’aumento delle vendite dei nuovi farmaci, incluso il trattamento per la psoriasi Otezla, che ha compensato il calo delle vendite dei medicinali più datati, Amgen ha registrato un aumento del 6% delle entrate nel secondo trimestre dell’anno. I ricavi totali del Q2 sono stati di 6,2 miliardi. Un risultato in linea con le previsioni di Wall Street.

La pharma USA ha dichiarato di aspettarsi entrate per l’intero anno comprese tra i 25 a 25,6 miliardi di dollari.
Otezla, acquistato da Celgene a novembre scorso, ha fatto registrare vendite per 561 milioni nel Q2, oltre le aspettative che si attestavano a 540 milioni di dollari.

Amgen ha ridotto le previsioni degli utili per azione alla cifra compresa tra 10,73 e 11,43 dollari dal precedente intervallo di 10,65-11,45 dollari.

Per la seconda metà dell’anno la pharma USA attende i dati clinici relativi a farmaci in sperimentazione come tezepelumab, per l’asma grave, omecamtiv mecarbil, per l’insufficienza respiratoria, e sotorasib, per il cancro del polmone.

Con il Covid in farmacia più vitamine e meno 'pillola blu'
AIFA: Online il Rapporto sull'uso dei farmaci durante l'epidemia COVID-19

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde