AbbVie entra nella terapia genica della degenerazione maculare

Si amplia il segmento oftalmologico in pipeline per AbbVie, grazie all’acquisizione di un nuovo partner, Regenxbio per 370 milioni di dollari iniziali e successivi 1,38 miliardi in milestones. Regenxbio ha sviluppato una terapia genica, attualmente in fase III, per la degenerazione maculare legata a età e a patologie oftalmologiche.

Abbvie prenderà il controllo della fase di sviluppo ed eventuale commercializzazione di RGX-314 con l’affiancamento di Regenxbio per l’area degli Stati Uniti. RGX-314 è una potenziale terapia genica una tantum pensata per il trattamento della degenerazione maculare umida legata all’età, della retinopatia diabetica e di ulteriori patologie croniche della retina.

Terza dose del vaccino anti Covid dal 20 settembre
Dati e Insight nell’industria farmaceutica

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde