AbbVie ed Eli Lilly escono dal pricing agreement con il governo UK

I giganti del farmaceutico AbbVie ed Eli Lilly hanno scosso il governo del Regno Unito dopo la decisione di rompere volontariamente gli accordi sui prezzi dei farmaci.

Le due aziende sono uscite dal Voluntary Scheme for Branded Medicines Pricing and Access (VPAS), un accordo storico siglato tra le industrie e il governo del Regno Unito, che risale agli albori del NHS, il Servizio Sanitario Nazionale in UK.

Da ora, le due società opereranno nell’ambito del regime alternativo per i medicinali branded, imposto dal governo per legge, non più tramite negoziazione.

Laura Steele, presidente Nord Europa di Lilly, ha commentato: “Ottenere il VPAS è una vittoria per i pazienti, i contribuenti e l’industria, quindi il governo deve agire con urgenza per salvare la nostra partnership. C’è un divario troppo grande tra la visione del governo per il settore Lifescience e la realtà delle imprese“.

Leggi l’articolo tradotto in italiano da Google

Leggi l’articolo originale in lingua inglese

Egualia: su generici no a obblighi prescrittivi, inutili e dannosi
Digiuno ed effetti sul cervello: lo studio dell'Università di Pisa

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde