Vaccino Pfizer: in arrivo 165.000 dosi in meno del previsto

Il commissario per l’emergenza Covid Domenico Arcuri ha aggiornato il piano per la distribuzione dei vaccini Covid di Pfizer-BiNTech alle Regioni. Pfizer ha infatti redistribuito le dosi destinate ai 293 punti di somministrazione presenti in Italia rendendo necessario, in maniera arbitraria, una revisione delle numeriche previste. Per la prossima settimana verranno infatti consegnate 397.800 dosi a fronte delle 562.770 previste.

Le decisioni sono state prese dall’azienda farmaceutica senza una comunicazione o condivisione agli uffici del Commissario rispetto a tale scelta. Le conseguenze produrranno dunque inevitabili asimmetrie tra Regioni, sei delle quali non subiranno variazioni. Le restanti invece vedranno una riduzione rispetto alle dosi previste.

Le Regioni che subiranno le maggiori penalizzazioni saranno Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto con circa 25 mila dosi in meno ciascuna.

Le farmacie perdono l'1% del fatturato rispetto al 2019
Il negazionismo e gli impatti sul mondo scientifico

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde