Vaccino italiano ReiThera: lo stop dalla Corte dei Conti

Arriva lo stop al vaccino anti Covid italiano. L’azienda biotech ReiThera di Castel Romano corre il rischio di vedere bruscamente interrotta la propria attività di ricerca e sviluppo intrapresa circa un anno fa. La causa sarebbe la mancanza di fondi.

La Corte dei Conti ha infatti annunciato di non aver registrato il decreto per la produzione del vaccino di ReiThera, pertanto non sono previsti finanziamenti da parte di Invitalia, Agenzia nazionale degli investimenti. In una nota datata all’11 maggio si apprende che “l’atto non è stato, quindi, ammesso a registrazione“.

Il finanziamento previsto ammontava ad un massimo di 50 milioni di euro, di cui 41 milioni a fondo perduto e il resto come finanziamento a fondo agevolato.

L’11% dei pazienti oncologici rifiuta i vaccini anti Covid
Biossido di titanio: l'additivo alimentare viene bocciato dall’Efsa

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde