Usa acquistano tutte le scorte di remdesivir, farmaco contro il Covid-19

Gli Stati Uniti hanno così lasciato a bocca asciutta Gb, Europa e la maggior parte del resto del mondo, scrive il Guardian per i prossimi tre mesi

Gli Stati Uniti hanno acquistato praticamente tutte le scorte per i prossimi tre mesi di remdesivir, uno dei due farmaci che hanno dimostrato di funzionare contro la Covid-19, non lasciando niente per Gb, Europa e la maggior parte del resto del mondo, scrive il Guardian.

L’azione unilaterale sul farmaco da parte degli Usa allarma gli esperti anche per le prospettive future, ad esempio nel caso in cui si renda disponibile un vaccino. L’amministrazione Trump ha gia’ dimostrato di essere pronta a superare in termini di offerte e manovre tutti gli altri paesi per garantire le forniture mediche di cui ha bisogno per gli Stati Uniti.

“Hanno avuto accesso alla maggior parte dell’offerta di remdesivir, quindi non c’è nulla per l’Europa”, ha dichiarato il dott. Andrew Hill, ricercatore senior presso l’Università di Liverpool.

Remdesivir, il primo farmaco approvato dalle autorità competenti negli Stati Uniti per il trattamento di Covid-19, è prodotto da Gilead e ha dimostrato di aiutare le persone a riprendersi più rapidamente dalla malattia. Le prime 140.000 dosi, fornite alle sperimentazioni farmacologiche in tutto il mondo, sono state esaurite. L’amministrazione Trump ha ora acquistato più di 500.000 dosi, che è tutta la produzione di Gilead per luglio e il 90% di agosto e settembre.

 

EG Italia: Silvia Magheritti è la nuova Head of Communication
Quanto costa un paziente Covid? Secondo la complessità di cure, dai 9 ai 22mila euro

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde