SLA: Nuova Formulazione Orodispersibile di Riluzolo arriva in Italia

Una svolta significativa per i pazienti italiani affetti da sclerosi laterale amiotrofica (Sla) arriva con l’introduzione di una nuova formulazione orodispersibile del farmaco Riluzolo. La Sla, una malattia neurodegenerativa rara e progressiva, colpisce più di 6.000 persone in Italia, con circa 2.000 nuovi casi diagnosticati ogni anno.

Il Prof. Vincenzo Silani, direttore del Dipartimento di Neuroscienze dell’Irccs Istituto Auxologico Italiano a Milano, spiega che la Sla danneggia i motoneuroni, le cellule nervose responsabili dei movimenti muscolari volontari, portando a una progressiva paralisi. Questo influisce notevolmente sull’autonomia dei pazienti, che devono affidarsi sempre di più ai caregiver, anche per l’assunzione della terapia.

Il Riluzolo, l’unica terapia attualmente approvata in Italia per rallentare la progressione della Sla, ha introdotto una nuova formulazione grazie alla multinazionale farmaceutica Zambon. Questa nuova forma consiste in una sottile pellicola da sciogliere sulla lingua, offrendo un’alternativa senza la necessità di acqua o sforzi muscolari. Questo rappresenta un passo avanti rispetto alla frantumazione delle compresse, semplificando notevolmente l’assunzione del farmaco per i pazienti.

Novo Nordisk Italia apre il Clinical Development Center
Medici bocciano l'Autonomia Differenziata

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde