San Marino apre al turismo vaccinale ma non per gli italiani

Prende il via a San Marino il discusso “Turismo Vaccinale” come approvato dal Governo. A partire dal 17 maggio sarà dunque possibile acquistare, per la cifra di 50 euro, la somministrazione della doppia dose del vaccino. Questa opportunità è valida per coloro i quali effettueranno una prenotazione alberghiera di almeno 7 giorni prima del soggiorno sul Titano che dovrà essere di almeno tre notti per due volte in 21 giorni.

Il piano previsto da San Marino è aperto ai turisti provenienti da tutto il mondo ma non sarà valido per gli italiani. Manca infatti un accordo con Roma.

Il vaccino utilizzato per i turisti sarà il russo Sputnik, non approvato dall’Ema.

Giornata Mondiale della Fibromialgia: la campagna di AISF Odv
Panel indipendente OMS: come evitare nuove pandemie?

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde