Rivoluzione per la Vitiligine: Approvato in Italia il Primo Trattamento Specifico

Una svolta nel campo della vitiligine in Italia con l’approvazione del primo trattamento specifico per questa malattia cronica autoimmune. La crema a base di ruxolitinib, recentemente ottenuta l’approvazione dall’Aifa, offre una nuova speranza per gli adulti e gli adolescenti affetti da vitiligine non segmentale, specialmente quando il volto è coinvolto.

Questo importante passo avanti arriva in un momento critico, considerando che la vitiligine colpisce una percentuale significativa della popolazione italiana, stimata intorno alle 330.000 persone. Spesso associata ad altre condizioni come malattie tiroidee, infiammazioni intestinali croniche, diabete e alopecia areata, la vitiligine va oltre il suo impatto fisico, influenzando profondamente la vita sociale, psicologica ed emotiva dei pazienti.

La ricerca condotta dall’azienda biofarmaceutica Incyte ha portato alla scoperta di ruxolitinib, che agisce miratamente sul meccanismo sottostante della malattia, permettendo la ripigmentazione della pelle nei pazienti idonei. Questo traguardo apre nuove prospettive nel trattamento della vitiligine e offre una speranza tangibile per coloro che ne sono affetti.

Premio Innovazione Digitale in Sanità 2024: Ecco i Vincitori
La top 10 dei farmaci campioni di vendite nel 2023

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde