“Ricettopoli”, in quattro anni 2 mila prescrizioni per oltre 4 mila farmaci. Tredici indagati per truffa

Duemila e 360 prescrizioni illeciteper un totale di 4.720 confezioni da 28 compresse ciascuna e con un dosaggio compreso tra i 20 e gli 80 mg.

Sono le ricette prescritte da un medico di base che, dal 2015, sarebbe stato parte integrante – almeno secondo gli inquirenti – di quello che viene definito come un articolato sistema di smercio illegale di farmaci.

Un sistema che avrebbe consentito ad alcuni tossicodipendenti, con la compiacenza del medico, di rifornirsi nelle farmacie di un medicinale contenente “ossicodone”, poi spacciato nel mercato illegale come valido sostituto dell’eroina.

Le indagini che hanno oggi fatto partire l’operazione “Ricettopoli”, facendo scattare i domiciliari per nove persone e l’interdizione per un anno dall’esercizio della professione per un dottore e tre farmacisti (LEGGI),sono partite a seguito di una segnalazione inviata dall’Asp di Cosenza al Reparto dell’Arma, su un “esponenziale incremento delle prescrizioni” di un farmaco oppioide a base di ossicodone, utilizzato per le cure palliative e del dolore severo in patologie neoplastiche o degenerative, e su un presunto furto di 10 ricettari.

[continua…]

Bayer-Monsanto, la Germania vieterà la vendita del glifosato entro quattro anni
Fabrizio Caranci entra in Angelini Pharma come Head of Global Digital Medicines

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde