Realizzato vademecum per la radiologia domiciliare

La Società Italiana di Radiologia Medica e Interventistica (Sirm) e l’Associazione Italiana di Fisica Medica (AIFM) hanno diffuso il documento “Attività di radiologia domiciliare- Indicazioni e Raccomandazioni”. L’obiettivo è quello di evitare disuguaglianze per quanto riguarda l’acceso alle cure per i pazienti fragili, evitando eventuali rischi infettivi derivanti dall’attuale situazione sanitaria.

Il documento si inserisce all’interno di uno scenario caratterizzato da una forte disomogeneità delle iniziative sul territorio e una mancanza di precise regolamentazioni.

All’interno del vademecum, si specifica che le attività di radiologia domiciliare non vanno a sostituire il supporto ambulatoriale ma devono costituire un servizio integrativo.

Scarica documenti PDF

Nasce Amazon HealthLake: machine learning al servizio di aziende e pazienti
Malattie neurodegenerative: la ricerca verso farmaci che possono arrivare al cervello

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde