Proclamato stato di agitazione e sciopero in Chiesi Farmaceutici il 25 giugno 

Le rappresentanze sindacali di Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil di Parma unitamente alle loro RSU denunciano la chiusura unilaterale da parte di Chiesi Farmaceutici di 4 territori in cui prestavano attività̀ altrettanti informatori del farmaco che hanno ricevuto le lettere di licenziamento nei giorni scorsi.

L’assemblea degli oltre 200 ISF ha dato mandato all’unanimità̀ di proclamare lo stato di agitazione ed organizzare un’assemblea in sciopero degli stessi ISF.

Le OO.SS. hanno deciso che tale sciopero si terrà nella giornata del 25 giugno 2019.

Bando di gara per il rinnovo delle apparecchiature della pubblica amministrazione per un valore di 45 milioni di euro
Sandoz: prospettive future incerte per i lavoratori dello stabilimento di Rovereto (TN)

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde