Primo trapianto di cuore da suino geneticamente modificato

L’équipe medica del Medical Center dell’Università del Maryland ha annunciato la buona riuscita di un’operazione chirurgica senza precedenti. I chirurghi hanno, infatti, trapiantato il cuore di un suino geneticamente modificato in un essere umano. I medici hanno eseguito la procedura che si è protratta per otto ore, nella giornata di venerdì. A partire dal lunedì sera, l’uomo, un 57enne chiamato David Bennett, è sveglio e respira in autonomia.

Bennett era affetto da un’insufficienza cardiaca terminale e le sue condizioni erano tanto compromesse da non consentirgli di accedere ad un trapianto di cuore umano o usufruire di un dispositivo di assistenza meccanica, come comunicato dagli stessi chirurghi.

Il cuore trapiantato proviene da un suino creato da un’azienda biotecnologica della Virginia e costituiva l’unica opzione per cercare di prolungare la vita del paziente.

Leggi l’articolo tradotto in italiano da Google

Leggi l’articolo originale in lingua inglese

Nutraceutica: nasce il nuovo gruppo di Specchiasol e Farma-Derma
Reazioni avverse al vaccino anti-Covid: ne risponde lo Stato?

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde