Premio ‘Leads-donne leader’ a Enrica Giorgetti, Dg di Farmindustria

Annunciati i vincitori del premio ‘Leads-donne leader in sanità‘, riconoscimento istituito dall’Associazione donne leader in sanità. La consegna ieri al ministero della Salute. Sono stati 27 i progetti candidati. Sei i vincitori delle tre categorie (aziendale, associazioni, enti pubblici e privati accreditati) e due menzioni speciali decretate dalla giuria del premio, a Mariella Enoc, presidente dell’ospedale Bambino Gesù di Roma, ed Enrica Giorgetti, direttore generale di Farmindustria.

In Italia, come in molti altri Paesi, resta ancora molto da fare per assegnare alle donne il ruolo che meritano – ha affermato in apertura Patrizia Ravaioli, presidente dell’Associazione donne leader in sanità – Basti pensare che i direttori generali donne sono solo il 18% e l’80% degli incarichi di leadership è occupato da uomini. L’Associazione donne leader in sanità e il premio Leads vogliono valorizzare gli enti pubblici o privati che hanno promosso la carriera e l’accesso delle donne agli incarichi dirigenziali attraverso politiche e buone pratiche di successo e riproducibili“. La giuria era presieduta da Beatrice Lorenzin, deputata del Pd, ex ministro della Salute.

Tra i progetti premiati: Ucb Pharma Spa nella categoria impresa, “per aver adottato una politica di assunzioni orientata all’equità retributiva e alla flessibilità e autonomia nell’organizzazione e nella gestione del lavoro“; Women in Surgery nella categoria associazioni, “per l’efficacia dei percorsi di mentorship nel sostenere l’avanzamento della carriera delle giovani laureande e specializzande in chirurgia“.

Tra le aziende sanitarie pubbliche e private sono state premiate la Fondazione Policlinico Agostino Gemelli di Roma, la Asst Papa Giovanni XXIII di Bergamo, la Fondazione Irccs Carlo Besta di Milano, e l’azienda ospedaliero-universitaria di Pisa, “per i diversi programmi di formazione a supporto dello sviluppo professionale e manageriale e per gli interventi volti a favorire l’assunzione da parte delle donne di incarichi di maggior complessità“.

Addio bonus 200 euro per le partite iva?
Emergenza sanitaria: autovalutazione negativa per l’Italia

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde