Premio Innovazione Digitale in Sanità 2024: Ecco i Vincitori

L’Azienda USL di Bologna, Regione Toscana e Azienda ULSS 2 Marca Trevigiana sono i vincitori dell’edizione 2024 del Premio Innovazione Digitale in Sanità della School of Management del Politecnico di Milano.

Questo riconoscimento, promosso dall’Osservatorio Sanità Digitale, mira a promuovere e condividere i migliori progetti di sanità digitale in Italia, premiando le realtà che si sono distinte nell’utilizzo delle moderne tecnologie digitali. La premiazione è avvenuta durante il convegno “Sanità Digitale: trasformare il presente per un futuro sostenibile”.

Progetti Vincitori:

  1. Azienda USL di Bologna
    • Progetto: Virtual Clinics Oculistiche
    • Descrizione: Il progetto ha implementato centri diagnostici periferici di telemedicina oculistica, riducendo i tempi di spostamento e migliorando l’accessibilità ai servizi oculistici. Ha ridotto del 65% gli accessi non necessari al Centro Hub di Bologna.
  2. Regione Toscana
    • Progetto: Continuity of Care
    • Descrizione: L’integrazione dei dati di auto-monitoraggio glicemico dei pazienti diabetici nel Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE). Supporta un monitoraggio continuo e consente ai professionisti sanitari di intervenire tempestivamente modificando il trattamento.
  3. Azienda ULSS 2 Marca Trevigiana
    • Progetto: Gestione della Centrale Operativa Territoriale (COT)
    • Descrizione: Sviluppo di una piattaforma digitale per la gestione integrata dei servizi socio-sanitari, migliorando l’interazione tra i professionisti sanitari e supportando la presa in carico dei pazienti fragili.

Premi Assegnati:

  • Premio del pubblico: AREU (Agenzia Regionale Emergenza Urgenza)
  • Premio FIASO (Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere): IRCCS Centro di Riferimento Oncologico di Aviano
Autonomia differenziata, l’allarme su The Lancet: "Verso la fine del Servizio sanitario nazionale"
Rivoluzione per la Vitiligine: Approvato in Italia il Primo Trattamento Specifico

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde