Pazienti non Covid: +40% di rinuncia alle cure

Il terzo report di Salutequità evidenzia una drastica riduzione delle cure ai pazienti non Covid. Rispetto al 2019, si nota un aumento del +40% dei pazienti non affetti da Covid che rinunciano alle cure, con oltre 2 milioni di screening oncologici in meno e 13mila diagnosi mancate.

Il fenomeno tocca percentuali particolarmente elevate soprattutto in Piemonte (48,5%), Liguria (57,7%), Lombardia (58,6%) e Emilia-Romagna (52,2%). La statistica evidenzia inoltre come siano soprattutto le donne ad aver rinunciato maggiormente alle cure.

In aggiunta, secondo i dati di Istat l’aspettativa di vita in Italia è scesa mediamente di un anno con importanti discrepanze tra Regioni. Ad incidere sono state soprattutto le Regioni del Nord Italia che, a causa delle dure conseguenze della prima fase della pandemia, hanno influito in maniera importante sui dati nazionali.

Scarica documenti PDF

La FDA approva il primo dispositivo di screening basato sul Machine Learning
Aifa chiarisce: ISF unica figura legittimata a fornire al medico informazioni sui medicinali

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde