Paul Cox, la strana teoria sulle cause dell’Alzheimer

In un piccolo laboratorio di Jackson Hole, nel Wyoming, Paul Cox, 65 anni, è convinto di essere vicino alla scoperta del trattamento che potrebbe prevenire la malattia di Alzheimer, la Sla e una miriade di altre malattie neurodegenerative. Cox, va sottolineato, non è un neurologo. Non è proprio un medico.Non lavora in una grande azienda farmaceutica, in un centro di ricerca accademico o in un laboratorio governativo. Le sue idee arrivano da così lontano rispetto alla corrente principale della ricerca in neurologia che si potrebbe pensare che sia un pazzo, un illuso o anche peggio. Nonostante questo, in molti (figure molto credibili) pensano che potrebbe essere al lavoro su qualcosa di grande – il che potrebbe rendere l’improbabile e donchisciottesca storia che state per leggere anche una delle più importanti che abbiate mai letto.

[continua…]

Ottima notizia per i lavoratori della Biomedica Foscama, asta aggiudicata per oltre 4 Mln di euro
CAR-T: AIFA approva la prima rimborsabilità in Italia

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde