Paracetamolo: casi di avvelenamento aumentati del 44% in dieci anni

In Australia il numero annuale di casi di avvelenamento da paracetamolo è quasi raddoppiato negli ultimi dieci anni. A rivelarlo è uno studio pubblicato sul Medical Journal of Australia.

“Abbiamo analizzato i dati dei ricoveri ospedalieri nazionali, delle chiamate al centro antiveleni e dei registri dei medici legali per esaminare avvelenamenti, lesioni al fegato e decessi. Il numero annuale di casi di avvelenamento da paracetamolo è aumentato del 44% dal 2007-08 al 2016-17 – spiegano gli autori dello studio – In questo arco di tempo abbiamo registrato oltre 95.000 ricoveri per paracetamolo. La lesione epatica da paracetamolo è raddoppiata nello stesso periodo. Ciò è probabilmente dovuto al fatto che le persone assumono più compresse rispetto agli anni precedenti, aumentando il rischio di insufficienza epatica. Più di 200 persone sono morte per avvelenamento da paracetamolo in Australia nel decennio”.

Attualmente il paracetamolo è il farmaco di cui più frequentemente si abusa in Australia ed è in cima alla classifica dei veleni per i quali le autorità sanitarie ricevono segnalazioni.

[continua…]

ISF deceduto a causa di un incidente, addio Renato
Governo. A sorpresa il Ministero della Salute a LeU

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde