Nuovi limiti sui PFAS: l’America Interviene, l’Europa segue

Le sostanze alchiliche per- e polifluorurate (PFAS), note come “forever chemicals” per la loro persistenza ambientale, sono ovunque: dai cosmetici agli articoli per la casa. Questi composti chimici, che includono PFOA e PFOS, sono difficili da eliminare e possono accumularsi negli esseri viventi, causando gravi problemi di salute.

L’Azione degli Stati Uniti

L’Agenzia per la Protezione dell’Ambiente (EPA) degli Stati Uniti ha introdotto nuovi limiti stringenti per sei composti PFAS nell’acqua potabile: PFOA, PFOS, PFNA, PFHxS, e HFPO-DA. Il nuovo limite è fissato a 4 nanogrammi per litro. Gli studi dell’EPA stimano che questa misura proteggerà almeno 100 milioni di americani dai danni da esposizione a PFAS, prevenendo malattie cancerogene e altre patologie.

I gestori dei sistemi idrici hanno tre anni per monitorare e informare il pubblico, e cinque anni per ridurre i livelli di PFAS se riscontrati sopra i limiti.

La Situazione in Europa

In Europa, le soglie di esposizione ai PFAS sono più diversificate e severe rispetto agli Stati Uniti. Tuttavia, un’indagine su larga scala ha rivelato una contaminazione diffusa. Il “Forever Pollution Project” ha mappato oltre 23.000 siti contaminati, evidenziando livelli di PFAS che variano da 10 a 100 nanogrammi per litro, considerati letali.

L’Europa sta considerando un bando totale delle oltre 10.000 sostanze PFAS entro il 2026, seguendo una proposta di restrizione avanzata da cinque Paesi membri dell’UE. Questa proposta mira a obbligare le aziende a trovare alternative sicure per i PFAS. La Federazione europea delle industrie farmaceutiche (EFPIA) ha espresso preoccupazioni riguardo alla fattibilità del bando, sottolineando il rischio di carenze di medicinali essenziali.

Impatti sulla Salute e Interventi Futuri

Gli studi hanno collegato l’esposizione ai PFAS a varie patologie, tra cui cancro, malattie della tiroide e problemi cardiovascolari. Un rapporto del Nordic Council of Ministers ha stimato che l’impatto economico dei PFAS sul sistema sanitario europeo varia tra i 52 e gli 84 miliardi di euro annui.

Takeda: truffa di un ex dipendente per 2,3 milioni
Alfasigma ottiene la certificazione Best in Media Communication

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde