Nuovi modelli di pricing per i generici secondo Medicines for Europe

Con l’obiettivo di riuscire a superare le attuali inefficienze, Creativ Ceutical ha realizzato uno studio che approfondisce e mette in luce eventuali scenari alternativi legati al pricing dei farmaci generici.

Lo studio è stato pubblicato da Medicines for Europe e realizzato tramite una review sistematica della letteratura insieme alle interviste e a un ad-board al quale hanno preso parte esperti provenienti da cinque paesi, ovvero Belgio, Portogallo, Spagna, Romania e Grecia.

La prima sezione del documento analizza lo scenario attuale della regolamentazione prezzi e le dinamiche competitive tra le aziende farmaceutiche.

In base a quanto emerso, emerge chiaramente “la necessità di riforme del pricing e rimborso e del procurement al fine di espandere l’accesso del paziente, promuovere l’assunzione sostenibile dei medicinali generici e migliorare la sicurezza di fornitura. Le politiche non sostenibili per i medicinali, come le imprevedibili politiche di clawback e i tagli ai prezzi, devono essere evitate a tutti i costi” come dichiarato dal Direttore generale di Medicines for Europe, Adrian van den Hoven.

Dispositivi medici: in Europa aumentano le operazioni internazionali
Covid: 80.000 turisti intrappolati nelle "Hawaii cinesi"

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde