La spunta Milano, il Governo ha scelto per la candidatura alla sede locale del Tub

Palazzo Chigi ha preso la sua decisione e presenterà la candidatura della città meneghina per la divisione farmaceutica del Tub. A Torino sarà destinato l’Istituto italiano per l’intelligenza artificiale

Alla fine la spunta Milano. La presidenza del Consiglio nella serata del 3 settembre ha dato il suo via libera alla città meneghina per candidarsi a ospitare una delle sedi specialistiche (quello della farmaceutica e chimica per la precisione) inizialmente prevista a Londra, ma che, dopo il mancato rinnovo dell’accordo da parte del Regno Unito, dovrà trovare un’altra collocazione.

Risolto il derby con Torino

Il 10 settembre si riuniranno i 24 Paesi (erano 25 col Regno Unito, ma ha deciso di abbandonare l’accordo) che hanno ratificato l’accordo internazionale per discutere, tra i vari temi, anche della nuova “casa” della divisione centrale per la farmaceutica. A essere interessati alla corte sarebbero Parigi (che è già sede della sede centrale) e Monaco di Baviera (sede dell’altra divisione centrale, quella per la meccanica). Ci sarebbe anche Amsterdam con la quale Milano ha un conto aperto (si veda Agenzia europea dei medicinali). Quindi, ora, è ufficiale. Il 10 settembre l’Italia presenterà la candidatura di Milano che è stata preferita a Torino. Infatti il grosso dubbio che ha accompagnato le discussioni politiche in queste settimane ha riguardato l’acuirsi dello scontro istituzione tra i Comuni di Milano e Torino e tra Regione Piemonte e Regione Lombardia. Infatti anche la città del sindaco pentastellato Chiara Appendino si era ufficialmente candidata per accogliere l’istituzione scatenando vivaci proteste all’ombra della Madonnina. Il mondo degli avvocati e dell’industria si è diviso a metà. Da una parte c’era chi tifava per Torino, dall’altra chi pretendeva che Milano venisse candidata di default. Il dibattito è stato infuocato anche in politica con i Cinque stelle in blocco dalla parte di Appendino, mentre Pd, Lega e Forza Italia schierati con il sindaco meneghino Beppe Sala.

[continua…]

Confindustria DM, Boggetti: il Governo candidi l’Italia come sede del TUB
Scuole: le 10 regole dei medici di famiglia per ripartire in sicurezza

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde