L’86% degli italiani ha utilizzato la telemedicina dopo l’inizio della pandemia

Gli Osservatori del Politecnico di Milano hanno condotto a dicembre 2020 un’indagine sulla cosiddetta Connected Care. Abbiamo infatti assistito ad un aumento significativo dell’utilizzo degli strumenti digitali da parte dei cittadini per quanto riguarda la ricerca di informazione inerenti alla salute.

Dopo lo scoppio della pandemia, il 73% degli italiani ha dichiarato di aver utilizzato internet regolarmente per cercare informazioni su farmaci e terapie. Per il 74% la rete è arrivata in aiuto per fornire contenuti volti a fornire un’interpretazione circa malattie e problemi di salute. Emerge anche un 62% di persone che dichiara di aver formulato, a partire dalle informazioni raccolte, una diagnosi.

A questi dati si aggiungono i suggerimenti dei medici che, in maniera crescente, consigliano ai propri pazienti l’utilizzo di app dedicate alla salute e al benessere.

Presidente Confindustria Dispositivi Medici: tavoli tecnici fumosi e nuove tasse non servono al rilancio del settore
Riprendono le attività degli ISF in Piemonte

Flash news simili

Editoriali

L’esperto risponde